C’era anche il Presidente nazionale del CONI, Giovanni Malagò, alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede del CONI Point di Terni avvenuta questa mattina in Corso del Popolo. Presenti anche il Presidente del Comitato Olimpico umbro, Domenico Ignozza, il Delegato del CONI di Terni, Stefano Lupi, oltre alle Autorità Sportive regionali e cittadine e del mondo scolastico. Nutrita, in questo senso, la partecipazione degli alunni che prendono parte al progetto del CONI “Sport di Classe”.

Tra gli altri argomenti, Malagò ha parlato anche della situazione degli impianti sportivi a Terni, soffermandosi, in particolare, sull’annosa vicenda del ritardo di realizzazione del palazzetto dello sport definendola “scandalosa”.

Per quanto riguarda l’eventuale candidatura italiana alle Olimpiadi 2026, il Presidente del CONI, ha detto che il giorno in cui si formerà un Governo andrà a parlare con chi di dovere “per capire da che parte e come si intende procedere. In questo momento – ha aggiunto – non sarebbe serio fare o dire qualsiasi altra cosa. Sono mesi che sostengo una tesi ovvia – ha ricordato Malagò – ma magari ogni tanto qualcuno dimentica il buonsenso: per avere una candidatura forte di un Paese, ed in questo caso noi ne abbiamo tre, serve avere tre componenti che remano all’unisono nella stessa direzione, non uno più forte e uno meno. Gli enti locali e il Comitato olimpico sono fondamentali così come il ruolo del Governo, ma oggi il Governo non c’è”.