Si è svolta domenica scorsa, a Foligno, la 47ª Assemblea Annuale degli Associati dell’AVIS Regionale dell’Umbria. Presente anche l’Assessore Regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini.

Il tema centrale dell’Assemblea è stato “Avis: il Volontario per un servizio credibile ed affidabile” in continuità al precedente dello scorso anno “Avis: Volontari per rendere un servizio”, in funzione della motivazione e della gratificazione del singolo affinché il suo impegno sia sempre più “credibile e affidabile”.

Nella sua relazione, il Presidente Andrea Marchini, ha evidenziato la vera e propria “emorragia” delle donazioni in atto, registrando, nel biennio 2016 – 2017, circa 3.700 donazioni in meno con un’esigenza dei servizi che prevedevano una raccolta di almeno 45.000 unità.

Durante l’Assemblea è stato ribadito il concetto di unità attraverso lo storico slogan “per noi, donare sangue, è un grande gioco di squadra” e il rispetto dello statuto, del codice etico, dei sani e sinceri rapporti interpersonali, del rispetto reciproco delle idee, e quindi di tutto ciò che garantisce una vita democratica dell’associazione: prima un dibattito sereno, poi il rispetto delle decisioni assunte e la pratica di una condivisione operativa.

Il Presidente Marchini, ha ribadito la Mission e la Vision dell’Associazione nei confronti del donatore quale promotore di un primario servizio socio-sanitario ed operatore della salute, anche al fine di diffondere nella comunità locale d’appartenenza i valori della solidarietà, della gratuità, della partecipazione sociale e civile e della tutela del diritto alla salute fissando attraverso l’attività dell’associazionismo gli obiettivi per il raggiungimento dell’autosufficienza, e gli obiettivi a lungo, medio e breve termine delle diverse sedi Avis.