Sono andati uno ciascuno ai rappresentanti di Fiom, Fim e Fismic i tre seggi della rsu della Ilserv Harsco di Terni, dove, nei giorni scorsi, si sono svolte le elezioni per il rinnovo della rappresentanza sindacale unitaria. 191 i lavoratori che hanno espresso il proprio voto rispetto ai 214 aventi diritto. 72 di questi, pari al 37%, sono andati alla Fiom che ha eletto Fausto Tralascia (che ha ottenuto 52 voti). “Il risultato della Fiom – si legge in una nota – è il segno del riconoscimento del buon lavoro svolto dal gruppo dei compagni impegnati in Ilserv e testimonia come l’organizzazione, quando il voto si svolge in piena libertà e senza condizionamenti, venga premiata e riconosciuta dai lavoratori”.

Per la Fim è stato invece eletto, con 49 voti, Roberto Pallotta. Per Claudio Bartolini, rappresentante della segreteria regionale del sindacato – “è un risultato in linea con il piano programmato di ringiovanimento dei quadri dirigenziali”.

Soddisfazione anche da parte della Fismic. “Il fenomeno dell’allontanamento alle urne, così come avviene in moltissime fasi elettorali che coinvolgono il nostro Paese – commenta la segreteria provinciale – non colpisce i posti di lavoro ed il sindacato”.