Si è svolta questa mattina, presso la Prefettura di Terni, una iniziativa per celebrare il “Giorno del Ricordo”, istituito per legge nel marzo 2004, per “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. Il Prefetto, Paolo De Biagi, nel suo intervento ha sottolineato l’importanza della conoscenza di una pagina triste e drammatica della nostra storia contemporanea, sinora purtroppo trascurata dalla memoria collettiva. “La memoria delle vittime delle foibe e degli esuli giuliano-dalmati costretti ad abbandonare le loro terre e le loro case dopo la seconda guerra mondiale, è una pagina dolorosa della storia del nostro Paese che – ha detto – non va dimenticata”. Oltre alle autorità civili e militari, hanno partecipato alla cerimonia anche alcuni studenti del Liceo Classico “Tacito” di Terni.