Nuove povertà, sicurezza, coesione sociale, integrazione, riforma del Terzo settore. Sono alcune delle parole chiave che hanno caratterizzato i lavori dell’assemblea regionale Ancescao dell’Umbria che si è svolto a Terni. “Il movimento dei centri sociali anziani dell’Umbria – ha detto la presidente regionale Miranda Pinchi- è pronto a raccogliere le sfide presenti e future, grazie a una rete diffusa sul territorio che vede impegnati più di 900 volontari”. Ai lavori hanno partecipato – tra gli altri – il vice presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli ed il vioce sindaco di Terni Francesca Malafoglia.