Alessandro Rossi è il nuovo presidente dell’Auser di Terni, l’associazione di volontariato e promozione sociale impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società.

Sostituisce Luciana Cordoni che – dice Rossi “mi lascia un’eredità molto importante perché in questi anni ha lavorato benissimo e si è prodigata per far crescere l’associazione e dare un sostegno concreto alle persone”.

Tra i primi impegni del neo presidente dell’Auser, fondatore dell’associazione I Pagliacci e impegnato in prima linea nella residenza per anziani di Collerolletta, il potenziamento dell’attività del filo d’argento, che offre servizi e aiuti per gli anziani che chiamano il numero verde, e la telefonia sociale.

Si punterà anche all’aiuto concreto alle persone anziane e al loro sostegno in occasione delle visite o dei ricoveri in ospedale.

In programma convenzioni con enti, negozi e palestre, corsi di formazione su informatizzazione e scolarizzazione e per formare nuovi volontari, incontri sull’alimentazione e attività legate agli orti urbani. E poi collaborazioni con le residenze per anziani e gli istituti scolastici, con bambini con disabilità e le altre associazioni di volontariato.

“Il nostro paese è stato investito da una grande crisi economica – dice Rossi – ma anche da una crisi di valori e di identità, soprattutto un’identità politica e istituzionale, e l’unico segmento della nostra società che non è arretrato ma che anzi ha avuto un incremento è stato il volontariato. Molte persone, giovani e meno giovani, desiderano fortemente dedicare il proprio tempo a chi più ne ha bisogno e proprio per questo ho accettato di entrare a far parte di questa grande famiglia”.