Siglato ieri dall’associazione “I love Norcia”, l’Ordine nazionale degli architetti, la Regione Umbria e il Comune di Norcia, l’accordo che porterà alla realizzazione di uno spazio dedicato alla città, “dove progettare il futuro, far vivere il presente e tenere viva la memoria”, ha detto Vincenzo Bianconi, presidente dell’associazione, sorta all’indomani della grande scossa del 30 ottobre scorso. “I love Norcia – ha aggiunto – è un qualcosa che ha radici in città e occhi che guardano al mondo. Un sogno che oggi ha un suo punto di atterraggio con la firma che apponiamo e soprattutto dobbiamo aspirare ad essere un modello per il mondo, in particolare per il nostro saper convivere con i terremoti”.