Punta a coinvolgere oltre 2.000 studenti, oltre ai 1.500 già interessati l’anno scorso, la campagna informativa “Percorsi ambientali” sull’uso sostenibile dell’acqua e del ciclo dei rifiuti, promossa da Ati 4 Umbria e Sii nelle scuole della provincia di Terni.

Il progetto prevede la possibilita’ per le scolaresche di svolgere visite guidate negli impianti idrici e nelle isole ecologiche o centri di raccolta rifiuti presenti nel territorio dell’Auri, oltre ad approfondimenti e lezioni teoriche svolte in aula da tecnici ambientali, concentrandosi non solo sulla sorgente acqua, ma anche sulla depurazione e sulla fitodepurazione. Tra i siti coinvolti, in particolare, ci sono la sorgente “La lupa” di Arrone, gli impianti di depurazione di Terni, Narni, Amelia e Orvieto, la discarica le Crete di Orvieto, lo stabilimento Sangemini e gli impianti di fitodepurazione di Vigne di Narni e Montecchio, oltre a diverse stazioni ecologiche. Tra le visite proposte anche un viaggio virtuale nell’acquedotto romano di Narni.

“L’obiettivo – ha spiegato stamani nella conferenza stampa di presentazione il presidente di Sii, Stefano Puliti – e’ educare i giovani all’importanza dei problemi idrici, facendo loro capire cosa c’e’ dietro al semplice gesto di aprire un rubinetto. Un’iniziativa, questa, affiancata da quest’anno anche da informazioni sulla gestione del ciclo dei rifiuti. Finora i ragazzi si sono mostrati molto entusiasti e la nostra volonta’ e’ quella di far crescere ulteriormente questa campagna”. Oltre al mondo della scuola, verra’ ampliata la platea dei fruitori del progetto, interessando anche l’Universita’ della Terza eta’ di Terni e Orvieto, i centri di formazione professionale e le associazioni dei consumatori.