L’Umbria ricorda oggi il terremoto di 20 anni fa. E lo fa daprima con una messa nella Basilica di San Francesco di Assisi, poi con un convegno a Palazzo Trinci di Foligno, i cui lavori si sono interrotti alle 11.42, per un minuto di silenzio in memoria delle undici vittime che, proprio a quell’ora del 26 settembre 1997, il terremoto fece tra Umbria e Marche. Era presente, tra gli altri, il ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti: “Il ricordo delle vittime del sisma del 1997 – ha detto – ci spinge ad avere ben presenti tutti quelli che sono stati colpiti dal terremoto del 2016. Ma la ricostruzione e la rinascita dell’Umbria dopo il ’97 ci dà un’indicazione molto seria e forte su come procedere ora nell’Italia centrale. L’esperienza di 20 anni fa ci dice che le popolazioni devono restare sul loro territorio nella massima sicurezza antisismica”.

(foto ANSA)