Potrebbero fornire importanti novità anche per ricerca medica le scoperte effettuate nella necropoli di Villa Gramignano, a Lugnano in Teverina, dove sono iniziati i nuovi scavi che andranno avanti per un mese. Lo ha reso noto il sindaco di Lugnano, Gianluca Filiberti, presentando quest’oggi, alla stampa, presso la sala consiliare della Provincia di Terni, i risultati della campagna degli scavi 2016.

Presenti anche il capogruppo di maggioranza, Alessandro Dimiziani, il direttore del Museo Civico di Lugnano, Sonia Trenta, il responsabile del cantiere e rappresentante della sovrintendenza dell’Umbria, Roberto Montagnetti, oltre a David Nickel, della Stanford University e Jamie Inwood, della Yale University, che insieme all’Università dell’Arizona e con il coordinamento del professor David Soren, stanno eseguendo le indagini archeologiche. Nel video allegato il servizio di Tele Galileo … il link …  https://youtu.be/ZumdtkfmE-Y