Sono dieci le imprese del Polo aerospaziale dell’Umbria che, con il sostegno della Regione Umbria, partecipano da oggi al 25 giugno al 52esimo Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi-Le Bourget.                                        “Una vetrina straordinaria per le imprese del cluster umbro – afferma il vicepresidente della Giunta regionale e assessore allo Sviluppo economico Fabio Paparelli – Imprese che si caratterizzano per la grande qualità delle produzioni, per la
propensione all’internazionalizzazione e agli investimenti in ricerca e innovazione, fattori premianti per la competitività sul mercato globale e per i risultati in termini di occupazione e fatturato. A rafforzarle è il presentarsi in maniera unita e
coesa, come avviene anche nelle manifestazioni internazionali quali questa di Parigi. La Regione Umbria scommette su di loro – ha aggiunto – e continuerà a supportarle anche nelle missioni espositive e commerciali”.
Nello stand istituzionale del Polo, realizzato con il sostegno di Regione Umbria e Sviluppumbria, sono presenti C.B.L. Electronics di Todi, Comear di Spello, Fomap di Petrignano, Fucine Umbre di Terni, N.C.M di Foligno, O.M.A. di Foligno, RF Microtech di Perugia, Temis-Art Group di Passignano, U.A.S. di Torgiano ed Umbragroup di Foligno.