Spiagge e giardini pubblici interdetti al fumo nel Comune di Sirolo, perla della Riviera del Conero. Lo stabilisce un’ordinanza del sindaco Moreno Misiti, che ha accolto una richiesta del Codacons. Multe fino a 500 euro a chi fuma nelle spiagge delle Due Sorelle e dei Gabbiani ed in tutte le altre spiagge raggiungibili solo via mare, che sono del tutto interdette al fumo, nonché a chi fuma nelle spiagge oggetto di concessione demaniale nell’area compresa tra la prima fila di ombrelloni verso il mare e la battigia. Limitazioni per i tratti di spiaggia libera confinanti. Stesse sanzioni per il fumo nei parchi pubblici comunali.

Si tratta di un provvedimento coraggioso e doveroso verso i bagnanti – afferma il presidente Codacons Marco Maria Donzelli – Vietare il fumo in spiaggia, infatti, non è certo una pretesa di limitare la libertà personale, ma una forma di tutela verso chi non fuma e non deve essere costretto a respirare il fumo passivo del vicino di ombrellone”.
“Per tale motivo invitiamo tutti i sindaci di località turistiche e di mare ad adottare provvedimenti analoghi a quello di Sirolo, dimostrando sensibilità verso la salute pubblica e senso civico” – conclude Donzelli.