Inaugurata ieri, a Città di Castello, la nuova “Breast Unit” per la cura dei tumori alla mammella. Una cerimonia alla quale hanno partecipato – oltre alla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e l’assessore regionale alla sanità, Luca Barberini – anche l’assessore regionale Fernanda Cecchini, il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, ed il direttore generale della USL Umbria 1, Andrea Casciari.

“L’inaugurazione di questa nuova ‘breast unit’ – ha detto la governatrice umbra – è senza dubbio importante per l’Ospedale di Città di Castello, ma rappresenta anche un altrettanto importante tassello di tutto il sistema sanitario regionale.

Mentre in altre realtà c’era un rallentamento degli investimenti, questa regione – ha affermato la Marini – ha avuto la forza ed il coraggio di avviare un deciso processo di riorganizzazione del sistema sanitario: da una nuova ‘governance’ alla centralizzazione di centri di spesa e all’integrazione dei servizi, alla centrale unica 118, grazie alla quale è stato possibile risparmiare consistenti risorse che abbiamo destinato agli investimenti in strutture e tecnologie sanitarie”.

Per la presidente Marini “il processo di innovazione del sistema sanitario umbro non si fermerà”, aggiungendo che “l’essere da anni nel gruppo di testa delle Regioni italiane per la qualità del servizio regionale, e per il suo equilibrio economico, rappresenta un elemento di fiducia per i cittadini verso la sanità pubblica regionale”.