Presentata nei giorni scorsi, presso il salone d’onore di Palazzo Donini, a Perugia, la 44° edizione di Umbria Jazz, che si svolgerà dall’8 al 17 luglio. “Un appuntamento – ha detto la Presidente della Giunta umbra, Catiuscia Marini, presente insieme all’assessore alla cultura Fernanda Cecchini – al quale affidiamo un compito davvero speciale: quello di dimostrare, al mondo, che l’Umbria è in perfetta forma, pronta ad accogliere al meglio non soltanto tutti gli appassionati di jazz che tradizionalmente partecipano agli eventi musicali, ma anche i tanti turisti che vorranno scegliere questa Regione”.

“Umbria Jazz – ha sottolineato la presidente Marini – ci è stata sempre vicina, fin dallo scorso 24 agosto, con le sue iniziative a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Lo ha fatto con eventi di solidarietà e lo ha fatto con il cuore. Adesso gli chiediamo uno sforzo maggiore. Quello di aiutarci a far ripartire a pieno regime la nostra economia, soprattutto quella legata al turismo, al manifatturiero, all’enogastronomia ed all’ambiente, che, insieme alla cultura, rappresentano gli assi portanti del nostro tessuto regionale e che coinvolgono centinaia di piccole e medie imprese che, ormai da troppi mesi, soffrono anche a causa dei danni indiretti causati dagli eventi sismici. Umbria Jazz da sempre è una grande ambasciatrice della nostra Regione ed è la manifestazione che più di ogni altra è riuscita a far conoscere l’Umbria in tutti i continenti e dunque pensiamo che, in questo 2017, sia lo strumento migliore per poter portare di nuovo l’Umbria e le sue città, all’attenzione internazionale”. La presidente Marini ha concluso ringraziando la vicepresidente della Camera dei Deputati, Marina Sereni, per l’iniziativa di legge che sta portando avanti, insieme a tutti i deputati di maggioranza e di minoranza dell’Umbria, per l’inserimento di Umbria Jazz nell’elenco delle grandi manifestazioni culturali nazionali che sono sostenute direttamente dal Ministero dei Beni culturali.