Nuova proroga, a Terni, per il funzionamento degli impianti di riscaldamento che potranno rimanere accesi fino al 2 maggio prossimo, per un massimo di 4 ore al giorno. Il sindaco Leopoldo Di Girolamo ha infatti firmato l’ordinanza che consente il posticipo della data di spegnimento dei termosifoni, in considerazione delle temperature minime presenti in questi giorni, ben al di sotto della media stagionale.

L’Assessore comunale all’ambiente Emilio Giacchetti, spiega come il provvedimento sia stato adottato “al fine di evitare possibili disagi alla popolazione e viste le previsioni meteo che per i prossimi giorni anticipano il persistere di basse temperature, l’Amministrazione – prosegue – applica la deroga prevista dalla legge che, permette di prorogare oltre il 15 aprile, in presenza di particolari situazioni climatiche, il periodo annuale di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici”.