Consegnate quest’oggi, a Norcia, 34 delle 63 casette di legno e acciaio realizzate nella zona industriale della località umbra. Salgono così a 72 le unità abitative in cui gli sfollati del terremoto sono potuti entrare. A fine aprile ne saranno consegnate le altre 29.

“E’ una Pasqua di resurrezione – ha detto il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno al momento della consegna delle chiavi e per noi di ricostruzione. Con questo lotto di 34 casette – ha aggiunto – mettiamo un altro tassello nella ripartenza della città”. Presente anche la Presidente della Regione dell’Umbria, Catiuscia Marini, che ha evidenziato come il principale obiettivo rimanga, comunque, quello di riportare le persone nelle proprie abitazioni nel più breve tempo possibile, avvalendosi di una ricostruzione sicura e di qualità. “Le soluzioni abitative che consegniamo oggi – ha aggiunto la governatrice – sono dignitose e dotate dei confort necessari per affrontare i tempi della ricostruzione. Si tratta di strutture che testimoniano un deciso salto di qualità rispetto a soluzioni abitative adottate in precedenti emergenze. Oggi – ha concluso – abbiamo, accanto ad un quadro normativo e operativo chiaro, anche risorse programmate che ci danno certezze sull’intera opera di ricostruzione, sia leggera che pesante.

Alla cerimonia di consegna delle casette, ha presenziato anche il responsabile della Protezione civile regionale, Alfiero Moretti.