Cresce il totale delle vincite in Umbria nel 2016: i giochi hanno restituito 832 milioni di euro (erano 792 nel 2015). Leggera crescita per la spesa regionale, che passa da 235 a 267 milioni di euro. E’ quanto risulta dai dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli elaborati da Agipronews. Su New Slot e Vlt la spesa è stata di 157 milioni di euro, seguono Lotterie e Gratta e Vinci con 46 milioni, poi il Lotto (39 milioni). Per il Superenalotto l’ultimo anno si chiude con una spesa totale regionale da 11 milioni di euro, mentre sulle scommesse sportive il totale è stato di 7 milioni a cui si aggiungono 2 milioni dagli eventi virtuali, offerti sui terminali delle agenzie o sul web. Per il Bingo il totale annuale è stato di 2 milioni, mentre per l’ippica sono stati spesi 3 milioni.

Giochi, nel 2016 in Umbria 714 controlli                                                                                                                                                                                 

Sono 714 gli esercizi controllati nel 2016 in Umbria: è il bilancio che si legge sull’ultimo report dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Dalle verifiche effettuate, riporta Agipronews, l’imposta accertata è stata di circa 51 milioni di euro.