Verrà inaugurata domani, alle 12, presso la Rocca Albornoziana – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto, la mostra “Ospiti in Rocca”, una prima esposizione di sette opere provenienti dai territori delle Marche, del Lazio e dell’Umbria colpiti dal terremoto. L’organizzazione è di Regione Umbria, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Archidiocesi di Spoleto – Norcia e Comune di Spoleto. La produzione è affidata a Sistema Museo.

L’esposizione comprende opere selezionate secondo diverse tipologie, ma tutte ricche di un altissimo significato simbolico, tra le quali spiccano il Crocefisso ligneo del XVI secolo proveniente dalla chiesa di Sant’Anatolia di Narco, la Madonna con Bambino del XVI secolo di Avendita di Cascia, l’Annunciazione di Andrea della Robbia dal Museo della Castellina di Norcia, nonché il raffinato dipinto su tavola di Nicola di Ulisse da Siena Madonna col Bambino dal Museo diocesano di Ascoli Piceno e San Sebastiano della seconda metà del ‘600 proveniente dal territorio di Amatrice.

Dal 9 aprile la prima selezione di ‘Ospiti in Rocca’ confluirà nella mostra ‘Tesori dalla Valnerina’, nella quale saranno esposte opere recuperate dopo il terremoto da chiese e musei e restaurate.