Si è svolta stamane, presso la Prefettura di Terni, una cerimonia, alla presenza delle autorità istituzionali, politiche e religiose, dei vertici delle Forze di Polizia e degli studenti di alcuni istituti ternani, in occasione del “Giorno della memoria”, per ricordare la “Shoah”, le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e la morte, nonché coloro che si opposero al progetto di sterminio, non esitando a salvare altre vite e a proteggere i perseguitati, anche a rischio della propria vita.

La prevista consegna delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” agli insigniti della provincia, è stata invece rimandata, a data da destinarsi, in segno di lutto per la morte di Alessandro Riccetti.