Sarà un capodanno all’insegna della sicurezza quello che Terni si appresta a vivere. Il Sindaco Leopoldo Di Girolamo, ha infatti firmato una ordinanza che vieta l’utilizzo di botti e petardi nella notte di San Silvestro. Un provvedimento – spiega il Comune di Terni sul suo istituzionale – assunto per tutelare la sicurezza, l’incolumità dei cittadini, la tutela degli animali e le condizioni di vivibilità del territorio. Pertanto, dalle ore 6 del 31 dicembre 2016 e fino alle ore 24 del 1° gennaio 2017, sarà vietato far esplodere fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili ed in genere materiali pirotecnici in luoghi aperti al pubblico ed in vie, piazze ed aree pubbliche ove transitino o siano presenti i soggetti più fragili e gli animali, con particolare riguardo alle aree a distanze inferiori a 200 m da ospedali, cliniche, luoghi di ricovero e cura, fatto salvo ove vi siano particolari autorizzazioni ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti. I fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili materiali pirotecnici di libero commercio potranno invece essere esplosi in zone isolate, ma comunque a debita distanza da soggetti fragili e dagli animali, evitando tassativamente le zone affollate per la presenza di feste, riunioni o altri motivi e tutte le aree nelle quali l’esplosione del prodotto pirico potrebbe ingenerare incendi. È vietato inoltre condurre in qualsiasi momento animali d’affezione in luoghi dove vengano effettuati spettacoli pirotecnici autorizzati.

“L’Ordinanza – sottolinea l’Assessore alla Polizia Municipale Emilio Giacchetti – è un atto di forte concretezza e di grande responsabilità nei confronti della collettività e delle persone che, troppo spesso, restano vittime di incidenti a causa di un uso improprio di botti e petardi”.