Gli studenti ternani avranno la possibilità di conoscere e di approfondire ulteriormente tutte le questioni legate al sistema idrico integrato, con particolare riferimento alla “sorgente” d’acqua, alla “depurazione” e quest’anno anche alla fitodepurazione. E’ quanto si prefigge di ottenere la nuova campagna di sensibilizzazione dal titolo “Percorsi ambientali” di Ati4, Sii e Comune, promossa verso le scuole e le università della terza età. Una delle novità del calendario 2016-2017 verrà rappresentata dalle visite alle isole ecologiche per far conoscere ai giovani e ai meno giovani tutto il ciclo dei rifiuti e l’importanza per l’ambiente di fare una buona raccolta differenziata. L’iniziativa coinvolge tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio provinciale e si inserisce nella campagna promossa da Regione Umbria, Ati4 e Sii per far crescere, soprattutto nei giovani, sempre di più una profonda cultura del risparmio e del corretto utilizzo delle risorse, in questo caso acqua e raccolta differenziata dei rifiuti. Le visite guidate inizieranno a primavera e si svolgeranno tra aprile e maggio portando gli studenti e le Unitrè in tutti i principali siti e strutture del territorio. In particolare riguarderanno la Sorgente “La Lupa” ad Arrone, gli impianti di depurazione di Terni (Gabelletta) e Narni e la stazione ecologica di Narni Scalo. Sempre a Narni un viaggio virtuale nell’acquedotto dell’antica Narnia, di origini romane, la visita all’impianto di fitodepurazione di Vigne di Narni, oltre a quello di Montecchio (Tenaglie). Altre tappe riguarderanno l’impianto di depurazione centrale di Orvieto e la stazione ecologica di Bardano d’Orvieto, l’impianto di depurazione di Amelia (Cecanibbio) e la discarica “Le Crete” di Orvieto con annessa aula interattiva.