Una verifica della situazione relativa alla viabilità nelle zone umbre interessate dagli eventi sismici. E’ con questo intendimento che l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giuseppe Chianella, ha riunito, a Norcia, nella sede del Coar-Centro operativo avanzato regionale, il direttore dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile nazionale Titti Postiglione, il direttore regionale Diego Zurli, i tecnici dell’Assessorato regionale, dell’Area Viabilità della Provincia di Perugia e del Compartimento Anas di Perugia. Presente anche l’ingegner Fulvio Soccodato, dell’Anas, in qualità di soggetto attuatore per il coordinamento degli interventi di messa in sicurezza e di ripristino della viabilità delle infrastrutture stradali.

Nel corso dell’incontro, sono state illustrate le novità introdotte dal decreto legge, pubblicato nei giorni scorsi, che consente all’Anas di provvedere direttamente ad effettuare interventi di messa in sicurezza della rete stradale di competenza delle Regioni e degli Enti Locali interessata dagli eventi sismici, coordinandosi con gli stessi al fine di accelerarne il ripristino e la piena funzionalità.

È stato fatto, inoltre, il punto sulle opere di pronto intervento attualmente in corso a cura della Provincia di Perugia e di Anas. In particolare, è stata prevista l’imminente apertura della Strada Regionale 320, fino all’abitato di Biselli, oggi interamente interdetta al traffico, e la sua prevedibile completa riapertura nel corso della prossima settimana. Sul versante delle strade di competenza della Provincia, è stato illustrato lo stato d’avanzamento delle opere in corso, evidenziando le ulteriori necessità di intervento e finanziarie che si sono determinate in conseguenza delle scosse sismiche del 26 e del 30 ottobre.

L’assessore Chianella, si è detto soddisfatto, ma ha rappresentato l’urgenza di giungere nel più breve tempo possibile al completamento di queste opere.