Sono stati complessivamente 862 i veicoli controllati dalla Polizia Municipale di Terni in occasione delle prime due giornate di limitazioni al traffico cittadino – lunedi 14 e martedi 15 novembre – per contrastare l’inquinamento ambientale da polveri sottili. 41 le violazioni accertate agli specifici divieti previsti dal provvedimento, pari al 4,8% rispetto al totale dei veicoli controllati. Accertate, inoltre, 19 violazioni ad altre norme del Codice della Strada, rilevando comunque un sensibile decremento della circolazione veicolare.

Per l’Assessore alla Mobilità del Comune di Terni, Emilio Giacchetti, “si tratta di dati soddisfacenti. Il beneficio in termini di diminuzione delle polveri e di salvaguardia dell’ambiente – spiega – sarà riscontrabile solo in un secondo momento. Questi dati – prosegue l’assessore ternano – vanno comunque nella direzione dell’efficacia del provvedimento che, imponendo il fermo delle auto, porta inevitabilmente ad una riduzione delle concentrazioni di PM10. Mi preme sottolineare – conclude Emilio Giacchetti – che l’Amministrazione Comunale è disponibile ad accogliere suggerimenti e critiche fattive da parte di tutti gli operatori commerciali che in questi giorni stanno esponendo le loro difficoltà in merito al blocco del traffico, ribadendo che avranno modo di fare le proprie osservazioni nelle sedi opportune, al fine di evitare l’insorgere di posizioni che non fanno il bene della città”.