I residenti nelle aree terremotate di Umbria e Marche ed i volontari della Protezione Civile che operano nelle zone interessate, potranno viaggiare gratuitamente, ogni giorno, per raggiungere le aree di attività o i luoghi di residenza.

Lo ha deciso Trenitalia, nell’ambito delle iniziative assunte dal Gruppo Fs a supporto delle popolazioni colpite dagli effetti del sisma.

Un provvedimento, preso in collaborazione con la Protezione Civile Nazionale, che ricalca quello già adottato dopo il terremoto di Amatrice del 24 agosto e che rimarrà valido fino al 31 dicembre prossimo.

Nel frattempo, prosegue l’attività del personale del Gruppo FS nella gestione quotidiana dei due treni-cuccetta, operativi nelle stazioni di Fabriano (da venerdì 28 ottobre) e di Foligno (dal pomeriggio di lunedì 31 ottobre), che hanno una capacità complessiva di più di 700 posti letto.