C’erano pochi alunni, oggi, nelle classi dell’Istituto comprensivo Fanciulli di Ferentillo, rimasto aperto al contrario di quanto accaduto negli altri plessi scolastici di ogni ordine e grado dell’Umbria. E lo sarà anche domani e sabato, su decisione del Sindaco della località della valnerina ternana, Paolo Silveri, visto l’esito delle verifiche compiute dai tecnici che ne hanno certificato la piena agibilita’ dopo le scosse di terremoto del 26 e 30 ottobre. La struttura di Ferentillo, che ospita la scuola dell’infanzia, la primaria e le medie, “dispone anche – ha spiegato il primo cittadino – di un piano della sicurezza e di evacuazione pienamente operativo e sperimentato”. A suo giudizio, mancherebbero, dunque, le condizioni per un’ordinanza di chiusura, con i ragazzi – aggiunge – che sarebbero piu’ al sicuro in un edificio verificato e collaudato, che in strutture private non ancora controllate”.

Dopo le scosse dei giorni scorsi, nel comune di Ferentillo risultano inagibili la farmacia comunale, un condominio e un paio di case singole, per un totale di 24 persone sfollate. Danni sono stati registrati anche ad alcune chiese, tra cui l’Abbazia di San Pietro in Valle.