Si è svolta oggi, presso la Prefettura di Terni, una riunione, presieduta dal Prefetto Angela Pagliuca, per fare il punto della situazione a seguito del sisma che la serata scorsa ha colpito una vasta zona dell’Italia Centrale e che è stato notevolmente avvertito anche dalla popolazione del ternano. All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia e Sindaco di Terni, i vertici della Polizia di Stato e dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Stradale.

Sia immediatamente dopo il verificarsi della prima scossa delle 19,10, sia dopo la successiva delle 21,18, i Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri nonché le strutture di Protezione Civile della Regione Umbria e della Provincia di Terni hanno effettuato le opportune verifiche sul territorio provinciale non riscontrando nell’immediato danni a persone e cose.

I Sindaci della Regione hanno ravvisato l’opportunità di adottare ordinanze di sospensione dell’attività scolastica per procedere alle necessarie verifiche statiche degli edifici da cui non sono emerse situazioni di criticità, tanto da determinare la ripresa regolare delle lezioni da domani 28/10/2016.

Nel corso della giornata odierna i Vigili del Fuoco hanno effettuato numerose richieste di verifica statica per abitazioni private che, sino ad ora, non hanno determinato l’adozione di ordinanze sindacali di inagibilità degli edifici.

La Sezione di Polizia Stradale ha effettuato controlli lungo le arterie viarie principali non riscontrando alcuna criticità per la regolare circolazione. Il Prefetto Pagliuca ha invitato comunque a mantenere in allerta le strutture operative per ogni eventuale intervento che si renda necessario.