E’ salito a 58 il numero di Comuni umbri che hanno avviato il progetto promosso dalla Regione Umbria in collaborazione con Federsanità, “Una scelta in Comune”. Le ultime adesioni riguardano le municipalità di Campello sul Clitunno, Fabro, San Giustino, Scheggia e Pascelupo, Cascia e Vallo di Nera, dove tutti i cittadini maggiorenni potranno ora esprimere e dichiarare la propria volontà alla donazione di organi e tessuti, contestualmente al rinnovo della carta d’identità presso l’anagrafe.

Con 58 Comuni sui 92 totali che hanno aderito al progetto, l’Umbria è in testa tra le regioni italiane per numero di Comuni in cui è stata attivata l’iniziativa, partita da Perugia e Terni, per poi diffondersi in modo omogeneo su tutto il territorio regionale.