“L’etica dei nuovi media”. E’ questo il tema di un convegno che si terrà a Terni, venerdì prossimo, 14 ottobre alle 15,30, nella sala Blu di Palazzo Gazzoli. Sarà l’occasione per puntare i riflettori su un tema di scottante attualità. Il convegno, il cui programma è stato illustrato questa mattina, in una conferenza stampa tenutasi a Villa Centurini, è organizzato dall’Accademia dei Filateti dall’associazione culturale “Luigi Girolami” e dalla Loggia “Gaio Cornelio Tacito” all’Oriente di Terni, con il patrocinio del Comune di Terni e del Grande Oriente d’Italia.

Interverranno il professor Michel Maffesoli, emerito di sociologia alla Sorbona di Parigi, direttore del Centre d’etudes sur l’actuel e le quotidien, che parlerà di “La cyber culture: de la verticalité a l’horizontalité”; Raffaele Federici, docente di Sociologia dei processi culturali presso il dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’università di Perugia, che parlerà di “Ossessione connettiva, mistica e tecnologia nei rimandi delle reti”; Paolo Bellini, docente di filosofia politica presso l’università dell’Insubria che parlerà de “La civiltà tecnologica: identità, valori e immaginario collettivo”; Arturo Diaconale, giornalista, membro del consiglio di amministrazione della Rai che parlerà di “Libertà di opinione nell’era digitale”; Fausto Dominici, professore presso il Liceo Classico di Terni che parlerà di “Stiamo tutti bene, cronache dalla scuola digitale”.

Le conclusioni saranno affidate al professor Giancarlo Seri e a Sergio Rosso, Gran Maestro aggiunto del Grande Oriente d’Italia. Il dibattito sarà coordinato dal dottor Giovanni Amolini, Presidente dell’Accademia dei Filateti. In apertura dei lavori del convegno i saluti di Renato Carnevali, Maestro Venerabile della Loggia “Gaio Cornelio Tacito” di Terni e del sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo. Al Gazzoli anche un tema di Igor Borozan dedicato a Nikola Tesla.