Sono 12 i migranti che saranno ospitati nell’ostello Torre del Borgo, a Giove. Con una propria delibera, il Comune ha ufficializzato l’utilizzo di una parte della struttura per l’accoglienza degli stranieri nell’ambito del sistema provinciale coordinato dalla Prefettura e gestito dall’Arci. L’ostello, di proprietà della parrocchia, è attualmente gestito dalla pro loco per conto dell’amministrazione comunale di Giove. In una delle sue ali una dozzina di migranti saranno smistati secondo le direttive della prefettura concordate con i Comuni. La gestione dei migranti sarà a carico dell’Arci con la collaborazione della pro loco.