Beneficeranno della riduzione del 100% dal terzo figlio i nuclei famigliari con scaglione di reddito più basso. Lo ha stabilito il consiglio comunale di San Gemini che ha approvato la proposta dell’amministrazione di modifica del regolamento per la gestione del servizio mensa scolastica. L’assessore Mimma Trotti nel presentare la proposta, ha anche fornito i dati relativi all’utilizzo della mensa nell’ultimo anno scolastico: sono stati 224 gli utenti provenienti da tutte le scuole. Alla prima fascia (quella fino 14.000 euro e con contributo pari a 1,29 euro) appartenevano 7 fruitori, mentre alla seconda fascia (quella oltre 14.000 euro e con contributo pari a 2,42 euro) appartenevano 217 fruitori.