L’Università degli Studi di Perugia anche per il nuovo Anno Accademico ha messo in campo una politica delle tasse d’iscrizione tendente ad attrarre ed incentivare gli studenti migliori, sia per profitto che per velocità di percorso, unitamente al farsi carico delle difficoltà economiche delle famiglie. Per le agevolazioni per merito sulle tasse universitarie sono previsti l’esonero se lo studente si è diplomato con 100/100 e lode, riduzione del 50% per chi si è diplomato con 100/100 e 25% per chi si è diplomato con un voto tra 95 e 99/100; riduzione del 50% delle tasse di iscrizione per gli studenti che, dal 2° anno in poi, superano tutti gli esami previsti per l’anno precedente conseguendo una media di almeno 27/30; riduzione del 50% per le tasse all’atto dell’iscrizione alla laurea magistrale di studenti che abbiamo conseguito la laurea triennale in massimo quattro anni con una votazione non inferiore a 105/110; assegnazione di complessivi 900 contributi (300 per le matricole e 600 per gli altri iscritti) di 300 euro ciascuno, agli studenti più meritevoli dei diversi corsi di studi. Oltre a ciò l’Ateneo ha previsto specifiche agevolazioni: riduzione del 30% con ISEE inferiore a 40.000€ e del 15% se superiore, per studenti provenienti dallo stesso nucleo familiare; esonero dal pagamento delle tasse per gli studenti a carico di genitori che si trovano in stato di disoccupazione, mobilità o cassa integrazione. Inoltre sono state aumentate le fasce di contribuzione basate sui diversi livelli di ISEE.