Sono 10mila le abitazioni che verranno controllate dal Comune di Narni per accertare la stabilità dopo il terremoto del 24 agosto. Lo annuncia il vice sindaco con delega all’urbanistica Marco Mercuri che anticipa l’avvio delle attività di verifica sugli edifici privati del territorio comunale. Mercuri rende nota anche la decisione di costituire un apposito capitolo di spesa nel bilancio comunale dedicato alle verifiche di staticità e sicurezza degli edifici pubblici.