Gli organi di un 63enne di Foligno, morto all’Ospedale di Perugia per le gravi lesioni riportate in un incidente stradale, sono stati donati a pazienti di Veneto, Lazio e Piemonte.

Le operazioni di prelievo, autorizzate dalla famiglia del deceduto, si sono concluse stamani e sono state attuate da un’equipe di medici e infermieri e coordinata dal dottor Atanassios Dovas, del Centro regionale trapianti dell’Umbria.

Secondo quanto riferito dall’Azienda ospedaliera di Perugia, il cuore è stato prelevato da operatori sanitari dell’Ospedale di Padova, mentre fegato e reni sono stati trasferiti rispettivamente in un ospedale di Roma ed in uno di Torino. Prelevate anche le cornee, poi trasferite alla Banca degli occhi di Fabriano.