Il 26 luglio, ad Alviano, si festeggiano Sant’Anna e Sant’Antonio da Padova.

La tradizione di celebrare nello stesso giorno la festa di Sant’Anna e Sant’Antonio ad Alviano risale alla fine della Seconda guerra mondiale, quando si decise di posticipare la festa di sant’Antonio (che si celebra il 13 giugno) al 26 luglio, poiché era difficile fermare in giugno il lavoro dei mietitori, considerando invece che il 26 luglio, giorno di sant’Anna, comunque tutto il mondo agricolo, per tradizione, si fermava. Inoltre, la messa di ringraziamento a sant’Antonio per lo scampato pencolo dai bombardamenti, che nei giorni di giugno imperversarono nella zona di Alviano, fu unita a quella già preesistente di sant’Anna.

Il popolo alvianese ha cercato, negli anni, di onorare al meglio la figura di questi due santi: sant’Anna legata alla tradizione popolare delle campagne e della fertilità e sant’Antonio da Padova per “lo scampato pericolo” durante il passaggio delle fronte alla fine della primavera 1944.

La ricorrenza sarà celebrata con il triduo di preparazione con la Messa e la benedizione di tutte le mamme e i bambini. Martedì 26 luglio alle 17.30 la solenne celebrazione all’aperto, a seguire la processione lungo le vie di Alviano Scalo con le statue dei santi e la benedizione dei mezzi agricoli e degli animali presenti. A conclusione della festa la XXVII° edizione Premio “Vanga d’argento” a cura del Circolo Culturale Giovanile “Livio D’Alviano”.