Si chiama “Vein Viewer Vision” ed è uno strumento diagnostico di ultimissima generazione, unico in Umbria, donato alla struttura semplice di Pediatria-Osservazione Breve Intensiva Pediatrica dell’Ospedale di Terni, grazie alla sensibilità e al contributo de “I Pagliacci”, di altre associazioni e di privati cittadini. Il nuovo dispositivo, dal valore di circa 13 mila euro, è ideale per visualizzare le vene nei bambini e nei neonati riducendo al minimo disagi e sofferenze correlate all’uso quotidiano degli accessi venosi.

La cerimonia di consegna dell’apparecchiatura è avvenuta quest’oggi alla presenza del direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Terni, Maurizio Dal Maso e del responsabile della struttura di Pediatria-Osservazione Breve Intensiva Pediatrica Giovanni Miconi e del presidente dell’Associazione “I Pagliacci”, Alessandro Rossi, oltre a rappresentanti delle altre associazioni e privati cittadini che hanno contribuito all’acquisto dell’apparecchiatura stessa.

“Un nuovo gesto di solidarietà – ha detto il direttore generale ospedaliero Dal Maso – che dimostra come il volontariato, l’associazionismo e in generale la comunità ternana rappresentino una risorsa preziosa per la sanità locale”. Il dottor Miconi ha voluto ringraziare tutti i soggetti che hanno contribuito alla donazione: in primo luogo “I Pagliacci”, l’associazione promotrice dell’iniziativa, che dal 2007 è presente con i suoi volontari nella Clinica pediatrica, in ORL, Day Surgery e presso i servizi cardiologici dell’ospedale di Terni, e inoltre l’associazione Amici di Teto, la Fondazione Aiutiamoli a Vivere – Terni x Terni anch’io, amici e familiari di Federico Franceschini, Donna di Fiori, Circolo dopolavoro Sanità Terni, Cioccolentino, Claudia Salzillo, Monica Pandolfi, Monia Teofrasti, Gruppo Speleologico di Stroncone, Curva Nord Ternana, Giuli Scacciafratte, Cinzia Maturi, Rolando Cafè, familiari ed amici di Stefano Maria Fucci, Lucia di Santo.