Per la realizzazione degli interventi del programma di sviluppo sostenibile dell’Agenda Urbana di Terni sono previsti quasi 9 milioni e mezzo di euro derivanti dalla programmazione comunitaria 2014-2020. In Umbria sono cinque i comuni interessati dall’Agenda urbana: Terni, Perugia, Città di Castello, Foligno e Spoleto, per un complesso di interventi che ammonta ad oltre 35 milioni di euro. Il sistema di interventi proposto intende coniugare, all’interno di un quadro organico “Terni smart city”, temi di diversa natura ma strettamente correlati secondo un modello “smart” declinato nelle dimensioni del “governance – living”, attraverso la fruizione digitale dei servizi ed il potenziamento del sistema degli attrattori culturali, del “mobility” e dell’”environment”, tramite un sistema intermodale di mobilità sostenibile per la riduzione degli inquinanti e interventi di efficientamento per il risparmio energetico, del “people”, mediante strumenti per il welfare attivo e l’”empowerment” della comunità locale. La strategia si colloca nel più ampio percorso intrapreso per lo sviluppo locale, secondo il paradigma dello “Smart land”, cioè di creazione di un territorio intelligente e sostenibile, connesso con le aree limitrofe omogenee, a partire da Narni, in cui si programma in modo integrato la Mobilità e si attuano alcuni interventi. Inoltre lo sviluppo dell’area urbana va concepito con le città del progetto Civiter (Civitavecchia, Viterbo, Rieti, Terni), anche in relazione al Programma europeo ESPON su direttrici infrastrutturali e immateriali. Per quanto riguarda gli interventi relativi all’Agenda digitale previsti dall’Agenda urbana di Terni sono state individuate due direzioni di intervento relative alla “smart governance” (fruizione dei servizi digitali della PA) e alla “smart living” (fruizione digitale servizi e patrimonio turistico culturale). La “smart governance” riguarda principalmente la realizzazione di una Piattaforma centrale del sistema digitale della smart city che gestirà le informazioni provenienti da tutti gli “asset” della città “intelligente”. In particolare relativamente alla raccolta e gestione integrata dei dati e delle informazioni provenienti da diverse fonti e la realizzazione, tra l’altro, di servizi in modalità digitale, servizi pubblici WEB, servizi digitali per l’accessibilità da parte dei cittadini con disabilità. Per la parte “smart living”, relativa a soluzioni di e-ticketing e digitalizzazione dei servizi per il tempo libero, si prevede la realizzazione di Data base open per servizi turistico-culturali con un sistema di biglietteria unica, virtual tour digitale per qualificare l’esperienza turistica a partire dai luoghi di attrazione di Terni e la realizzazione di una App turistica generale georeferenziata.