Mantenimento di tutti i servizi e miglioramento di quelli scolastici e culturali, diminuzione di tasse ed imposte, finanziamento di opere pubbliche. Sono questi i cardini del bilancio di previsione approvato dal Consiglio comunale di Guardea. La manovra prevede la riduzione ulteriore della Tari che, in virtù della raccolta differenziata, nel triennio 2014-2016 è scesa di oltre il 15%. “E’ un bilancio sano e con un trend positivo rispetto al già buon risultato dell’anno scorso – dichiara il sindaco Giampiero Lattanzi. Oltre alla riduzione delle tasse, abbiamo previsto anche consistenti investimenti in opere pubbliche per oltre 600 milioni di euro, alcuni già iniziati altri in procinto di partire”.