A giorni l’inaugurazione di un sentiero che attraversa il bosco che si trova a cento metri dal centro storico di Spoleto. Si tratta dell’antico “Sentiero dei Carbonari”, che parte dal Ponte della Ponzianina, passa sotto il Ponte delle Torri, monumento simbolo della città e arriva fino alla zona di San Carlo. La mulattiera veniva utilizzata dai boscaioli che andavano insieme ai propri muli, a “far legna” per rifornire i molti forni della città. Il lavoro dei legnaioli è andato via via scomparendo o trasformandosi, così la vegetazione si è riappropriata di quella piccola stradina. Oggi, in occasione dei preparativi per lo “Spoleto Running Festival” in programma per il fine settimana che va dal 10 al 12 giugno prossimi, il sindaco Cardarelli, insieme ad un gruppo di volontari di Federcaccia e ad alcuni organizzatori dell’evento, hanno ripulito e reso percorribile il percorso per restituirlo alla città. Al valore naturalistico, va aggiunto quello del recupero di una zona della città ormai da tutti consegnata alla disperazione ed ai suicidi. Il torrente Tessino che passa sotto il Ponte delle Torri, diventa da oggi un percorso agevole, a disposizione di camminatori, famiglie, sportivi e consente a cittadini e turisti, di scoprire punti di vista dimenticati. Un piccolo angolo di bosco amico, a pochi passi dal centro storico. Un’operazione che va nella direzione del recupero del territorio e dell’attenzione alla natura, alla salute e alla vita. Lo Spoleto Running Festival inaugurerà il percorso, consegnandolo alla città, il 10 giugno alle ore 18. L’appuntamento è per tutti a Palazzo Maratona (Complesso di San Nicolò). L’evento, gratuito, verrà seguito da un aperitivo per festeggiare insieme il nuovo tracciato in mezzo al bosco.