Sono 320 e arrivano da tutta l’Umbria e da altri territori italiani. Sono i volontari e collaboratori del Comitato per la Vita “Daniele Chianelli” e si sono dati appuntamento ad Allerona Scalo (sala polivalente), domenica 15 maggio, per la tradizionale “Giornata di Ringraziamento” che la onlus, impegnata nella cura delle leucemie, organizza da moltissimi anni, sempre in territori diversi della regione. Stavolta l’organizzazione è nelle mani della sezione di Orvieto – Allerona, guidata da Agnese e Marcello Tomassini, in collaborazione con Avis Allerona e Admo Umbria. L’appuntamento nasce per fare bilanci e lanciare nuove sfide. Nel 2015 il Comitato “Daniele Chianelli” ha investito circa un milione di euro in progetti di ricerca contro leucemia, linfomi e mielomi, per l’acquisto di materiali per i reparti, per la gestione del Residence (dove nel 2015 sono state ospitate circa 200 persone) e il sostegno dell’equipe multidisciplinare che lavora quotidianamente al fianco di malati e famiglie. Per il futuro le sfide saranno ancora più impegnative ed è necessario il contributo di tutti. «Il Comitato per la Vita – spiega il presidente Franco Chianelli – ha bisogno dell’aiuto e della generosità di sempre più cittadini e aziende per sostenere il complesso e importantissimo progresso delle conoscenze scientifiche in capo onco-ematologico, grazie al finanziamento dei progetti coordinati dal professor Brunangelo Falini. Oggi copriamo con i nostri contributi il 50% del sostegno alla ricerca all’istituto di ematologia di Perugia, ogni donazione è quindi di fondamentale importanza per salvare tante vite». Il raduno è anche l’occasione per dire grazie ai volontari e collaboratori delle 40 sezioni impegnate sul territorio nazionale, durante tutto l’anno, nell’attività di divulgazione degli scopi del Comitato “Daniele Chianelli” e nella raccolta fondi. «Le persone, il loro impegno e la loro passione sono la vera forza e il patrimonio più importante della nostra associazione di volontariato» ha detto Franco Chianelli, presidente del Comitato per la Vita. In mattinata invece è in programma la tavola rotonda sul tema “Leucemie e linfomi” (ore 10.30), alla presenza del direttore dell’istituto di ematologia dell’Università di Perugia professor Brunangelo Falini, del direttore del reparto di oncoematologia pediatrica dottor Maurizio Caniglia e di medici, ricercatori e operatori sanitari del Santa Maria della Misericordia di Perugia e dell’ospedale di Orvieto. Si parlerà, tra l’altro, dell’incidenza di leucemie nel territorio regionale e orvietano.