“I dati fatti registrare nel 2015, ancora ottimi, confermano come l’affluenza di visitatori alla Cascata delle Marmore, sia ormai consolidata”.

L’Assessore al Turismo del Comune di Terni, Daniela Tedeschi, commenta così i numeri relativi al flusso turistico nello splendido sito naturalistico della Cascata delle Marmore. “sono dati – spiega – che confermano il trend positivo già relativo all’anno precedente, con una lieve flessione pari a -1,4% di visitatori totali e -1,1% di visitatori paganti, ma con un incremento dell’utile per il Comune di Terni pari a 20.999,46 euro e con maggiori investimenti nel campo del decoro e della valorizzazione dei siti di pregio del territorio e delle politiche di promozione quantificati in 248.156,95 euro”.

“La lieve flessione del numero di visitatori – prosegue l’assessore Tedeschi – è in linea con le ordinarie oscillazioni stagionali che caratterizzano i dati di ingresso alle aree naturalistiche, la cui fruizione è fortemente influenzata dalle condizioni meteorologiche. I maggiori investimenti per il decoro dei siti di pregio sono strategici per la crescita turistica dell’intero territorio, il riaccertamento patrimoniale che ha permesso di riequilibrare le quote di utile spettanti alla Provincia e al Comune, oltre a determinare un incremento degli introiti per il Comune di Terni, testimonia – prosegue la Tedeschi – dell’attenta e virtuosa gestione dell’amministrazione verso la principale risorsa turistica del territorio”.

Va inoltre ricordato che nel 2014, l’imponente salto d’acqua delle Marmore aveva registrato una forte crescita rispetto al 2013, con un +15% di visitatori complessivi e un +17% di paganti.

“Il consolidamento nel 2015 del rilevante trend di crescita dell’anno precedente – conclude Daniela Tedeschi – è frutto dell’accurato lavoro di tutela, valorizzazione e promozione del sito della Cascata svolto nel tempo dall’Amministrazione e dal soggetto gestore. Ora si punta ad incrementare il numero di visitatori e, soprattutto, ad accrescerne la permanenza nel territorio.” I primi mesi del 2016 sembrerebbero confermare questo auspicio. Si tratta di 18.197 visitatori registrati nel week-end di Pasqua e di 9.896 turisti presenti nel recente week-end del 25 aprile.