E’ di nuovo emergenza sangue all’ospedale di Terni. L’appello del presidente dell’Avis comunale Patrizio Fratini riguarda i gruppi zero negativo, A negativo e A positivo. “In questa prima parte dell’anno stiamo assistendo ad un preoccupante calo delle donazioni (-10% rispetto allo scorso anno). Le nuove e più restrittive norme entrate in vigore quest’anno sono probabilmente in parte responsabili di questo calo. Dobbiamo però ricordare che la necessità di sangue è sempre elevata – aggiunge Fratini – e che nella nostra provincia non abbiamo l’autosufficienza. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che la percentuale di donatori e donazioni a Terni è troppo bassa. La donazione di sangue – conclude Fratini – è uno strumento di medicina preventiva”.