L’assessore regionale Antonio Bartolini ha incontrato questa mattina i rappresentanti sindacali ed i lavoratori della Polizia provinciale che hanno in corso l’occupazione del Consiglio provinciale di Perugia. “Non potendo partecipare all’incontro fissato per domani con il presidente Mismetti ed il presidente dell’Anci De Rebotti – ha affermato Bartolini – ho voluto quest’incontro per ribadire l’impegno della Regione,sottoscritto nel Protocollo di Intesa che ha regolato fino ad oggi tutti i passaggi di questa complessa riforma delle Province: quello degli ‘esuberi zero’ e questo impegno rimane. Il problema della Polizia provinciale ha bisogno di un impegno maggiore e diretto da parte delle Province e dei Comuni per il riassorbimento del personale. Fino ad oggi non abbiamo ricevuto risposte adeguate – ha sottolineato Bartolini – ma queste risposte dovranno arrivare nei prossimi giorni e ci permetteranno di lavorare in maniera adeguata sia sotto il profilo amministrativo che finanziario”.

Rispondendo alle preoccupazioni dei lavoratori, l’assessore Bartolini ha assicurato che i tempi ancora ci sono e che la scadenza del 31 dicembre potrà essere rispettata, “a condizione che la volontà politica di tutti i soggetti interessati permetta di raggiungere gli obiettivi fissati”. Dal punto di vista finanziario l’assessore ha invece sottolineato che la Regione non può prendere impegni fino all’approvazione del bilancio 2016 prevista per il mese di marzo. Ma il 4 marzo tornerà a riunirsi il cosiddetto Tavolo della Governance e la riunione – ha concluso l’assessore – sarà dedicata esclusivamente alla Polizia Provinciale”.