Per molti anni hanno ospitato le famiglie dei lavoratori dell’ex Saf di Spello. Vecchie palazzine a due piani, immerse nella campagna umbra, che guardano a nord il monte Subasio e a sud la piana verso Foligno. Ora sono di proprietà pubblica, di UmbraFlor, l’agenzia florovivaistica della Regione Umbria.

Le hanno ristrutturate “in economia”, con poche risorse e tanto volontariato, gli stessi lavoratori di UmbraFlor. Ora queste palazzine ospiteranno adolescenti che per varie ragioni vivranno l’esperienza dell’affido. Qui potranno trovare un’assistenza serena, lontana dai disagi, dalle difficoltà e in alcuni casi dalle violenze, potranno anche cogliere l’opportunità di un percorso formativo legato all’agricoltura e pure al turismo rurale. Questo è un po’ il progetto che, insieme,

UmbraFlor e la Cooperativa sociale Utopia 2000 hanno voluto avviare, scommettendo sulla possibilità di tenere insieme funzione sociale e formativa, per dare a molti ragazzi una seconda chance per una vita che li porti fuori dal loro disagio e dalla marginalità.