Dopo quanto accaduto ieri sera, i Vescovi dell’Umbria hanno espresso “fraterna solidarietà” al Vescovo della Diocesi di Terni, Narni ed Amelia, Mons. Giuseppe Piemontese “fatto oggetto – spiega una nota della CEU, la Conferenza Episcopale Umbra – di indebite pressioni nel suo legittimo esercizio di Pastore della Chiesa locale e di moderatore della vita liturgica della comunità cristiana affidata alle sue cure”.

“Di fronte a questa riprovevole situazione che – prosegue la CEU – manifesta grave mancanza di sensibilità ed appartenenza ecclesiale, i Vescovi umbri riaffermano la piena ed esclusiva competenza del Vescovo diocesano, in quanto “principale dispensatore dei misteri di Dio” nel regolare e disciplinare le azioni liturgiche e le processioni, affinché queste avvengono con dignità e decoro, invitando la comunità diocesana di Terni-Narni-Amelia a stringersi cordialmente attorno al suo Vescovo e a condividere con lui la missione pastorale”.