L’Università a Terni sta ancora vivendo una fase di stallo, per questo l’Associazione culturale per Terni città Universitaria chiede di accelerare i tempi dopo che il Consiglio Comunaleha prodotto un atto d’indirizzo predisposto dalla seconda commissione consiliare. Nel documento si impegna sindaco e giunta a costituire una fondazione per il polo universitario entro il 31 maggio 2016 e si chiede di superare la struttura del “Consorzio per lo sviluppo del Polo Universitario di Terni” nonché di aprire il Polo ternano ad un modello Multicampus. Alla luce degli impegni presi l’Associazione chiede un incontro urgente con il Sindaco e con la giunta comunale per definire nuove strade da percorrere e sulle quali c’è ancora molto da lavorare. Per l’Associazione sarebbe importante che anche la Regione Umbria intervenisse per il rilancio dell’esperienza universitaria ternana. Un intervento incisivo, conclude l’Associazione culturale per Terni città Universitaria, in grado di porre uno stop alla fuga degli studenti.