La diocesi di Terni celebrerà il Giubileo della vita consacrata domenica 31 gennaio con tutti i religiosi e religiose delle varie congregazioni, ordini e istituti religiosi presenti in diocesi. La celebrazione avrà inizio alle ore 16.45 nella chiesa di San Pietro a Terni da dove partirà il pellegrinaggio verso la cattedrale con il passaggio della porta santa della Misericordia. Alle 17.30 ci sarà la solenne concelebrazione presieduta dal vescovo Giuseppe Piemontese e la cerimonia di chiusura dell’anno della Vita Consacrata, indetto da papa Francesco nel 2015 quale anno giubilare per gli Ordini, Congregazioni e Istituti di persone consacrate.

In diocesi sono presenti 110 religiosi e religiose, suddivisi in 12 comunità maschili tra Francescani minori, cappuccini e conventuali, frati Carmelitani scalzi, Salesiani, Vocazionisti, Ricostruttori nella preghiera e comunità missionaria della Provvidenza Santissima dal Brasile. Quattordici le comunità religiose femminili, di cui tre di monache di clausura: Carmelitane scalze e Clarisse a Terni, Benedettine ad Amelia. A Terni operano le suore di “Ravasco”, le suore della Provvidenza e dell’Immacolata Concezione, le suore missionarie Identes, le suore Nostra Signora dell’incarnazione della Costa d’Avorio, suore diocesane Maria madre della chiesa e Ordo Virginum. Nell’amerino le suore Marianiste, le suore catechiste del Sacro Cuore e le Figlie del carmelo, ad Otricoli le suore missionarie Nostra Signora di Fatima, a Narni le suore consolatrici del Sacro Cuore di Gesù.

Il 2 febbraio, festa liturgica della Presentazione del Signore al Tempio, la Chiesa celebra la Giornata Mondiale della Vita Consacrata. Istituita da Giovanni Paolo II nel 1997, vuole aiutare l’intera Chiesa a valorizzare sempre più la testimonianza delle persone che hanno scelto di seguire Cristo da vicino mediante la pratica dei consigli evangelici e, in pari tempo, vuole essere per le persone consacrate occasione propizia per rinnovare i propositi e ravvivare i sentimenti che devono ispirare la loro donazione al Signore.