Nell’ormai tradizionale conferenza stampa di fine anno il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni Mario Fornaci ha affermato con soddisfazione che anche quest’anno sono stati raggiunti risultati più che lusinghieri, frutto di un’oculata gestione delle risorse. Questi risultati hanno permesso al Consiglio di Amministrazione della Fondazione di realizzare nel 2015 tutti gli obiettivi prefissati dal Comitato di Indirizzo nel Documento Programmatico Previsionale, in cui sono stati destinati oltre 4.700.000 Euro per le erogazioni a vantaggio del territorio nei sei settori di intervento: Ricerca Scientifica e tecnologica, Arte attività e beni culturali, Salute pubblica, Educazione e Istruzione Volontariato filantropia e beneficenza , Sviluppo locale. Nei settori della ricerca scientifica e dell’istruzione, la Fondazione ha deliberato in favore dell’Università 388.000 euro per progetti di ricerca rilevanti e con ricadute non solo sul territorio di competenza. La Fondazione sostiene ogni anno anche il Comune di Narni con un finanziamento di 36.000 Euro per il potenziamento delle attività formative universitarie e post-universitarie e per lo sviluppo delle attività di ricerca. Alle scuole ternane sono stati invece destinati 266.000.000 euro per dotazioni didattiche e progetti laboratoriali teatrali e linguistici, oltre ai premi stanziati in favore di alunni meritevoli nell’ambito di concorsi come il Certamen Taciteum, la gara di matematica premio Mathesis e “Vite Parallele: personaggi a confronto”. È proseguito anche nel 2015 il sostegno della Fondazione in favore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Giulio Briccialdi di Terni per l’organizzazione di Masterclass; per l’attività di produzione; per l’acquisto e la manutenzione degli strumenti musicali; per la realizzazione di corsi pre-accademici e accademici. Nel settore dell’arte e cultura sono stati deliberati finanziamenti in favore di Enti locali ed Associazioni musicali/teatrali. Tra i numerosi impegni assunti dalla Fondazione nel 2015, Fornaci ricorda l’impegno per la valorizzazione e la conservazione di importanti beni storici e artistici del territorio come. La Fondazione ha sostenuto come di consueto l’ISTESS nella realizzazione dell’XI Edizione del Film Festival “Popoli e Religioni”. Nel 2015 la Fondazione ha inteso sovvenire nel settore del volontariato a tutte quelle necessità che hanno generato il particolare periodo di crisi che sta vivendo il Paese e la Regione. Ha sostenuto, pertanto, le iniziative e le strutture dell’Associazione San Martino, i Centri di Ascolto e Accoglienza, l’emporio solidale e il progetto “Affitti solidali” in collaborazione con il Comune di Terni. Ha offerto anche il proprio aiuto all’attività capillare che svolgono sul territorio, nel settore sociale e del volontario, le Conferenze Vincenziane, le Parrocchie e i centri di solidarietà. Nel settore della sanità sono stati deliberati interventi per oltre 789.00 euro prevalentemente per l’acquisto di apparecchiature medico-sanitarie per l’Azienda Ospedaliera. Nel settore dello sviluppo locale è stato destinato il 14% delle risorse disponibili. Il Presidente Fornaci ha poi riferito che è proseguito anche nel 2015 l’impegno della Fondazione nella Consulta delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Umbre, che finanzia numerosi interventi su tutto il territorio regionale. Il patrimonio della Fondazione dovrebbe ammontare a fine anno 2015 ad oltre 190 milioni di euro, investito secondo i tradizionali criteri prudenziali di rischio. Infine, il Presidente Fornaci ha illustrato lo stato dell’arte dei lavori di restauro della fontana di piazza Tacito. Lo scorso 15 dicembre il Soprintendente Gizzi ha autorizzato le operazioni di messa in sicurezza e di distacco dei mosaici, chiedendo al Comune di Terni di attivare gli accordi con l’Istituto Superiore della Conservazione e del Restauro per le modalità operative più congrue. Comune e ICR si sono già attivati per le procedure di gara.