Il Consiglio comunale di Lugnano in Teverina ha approvato il progetto triennale di un nuovo scavo archeologico a Poggio Gramignano dove è situata l’area conosciuta come necropoli dei bambini. Il progetto sarà inviato al ministero e dovrà ottenere l’autorizzazione della sovrintendenza prima che le università statunitensi interessate possano effettivamente operare nella zona. Il nuovo ciclo di scavi e ricerche servirà soprattutto per cercare una correlazione tra la presenza così cospicua di resti di bambini e la possibilità che essi siano stati colpiti dalla malaria.