Finalmente il comune di Terni ha aderito alla campagna “Rompiamo il silenzio”. Su proposta del Comitato a difesa della Costituzione, infatti, è stato oggi esposto un manifesto di solidarietà al PM Nino Di Matteo, minacciato di morte per il suo impegno contro la criminalità organizzata. Molte amministrazioni hanno aderito manifestando a Di Matteo la propria vicinanza. Da oggi anche Terni è con lui e con tutti i servitori dello Stato. Il Comitato ternano ringrazia in particolar modo il Presidente del Consiglio Comunale Mascio e consiglieri Piccinini e Ricci che hanno accolto la proposta.