In preparazione al Natale saranno alcune le celebrazioni che monsignor Giuseppe Piemontese presiederà nei luoghi di lavoro e con gli studenti.

Domenica 20 dicembre alle ore 10.30 si terrà la messa per i lavoratori dell’Ast e loro familiari all’interno del Tubificio di Terni, alla presenza della dirigenza, del cappellano don Marcello Giorgi e delle autorità cittadine.

Lunedì 21 dicembre alle ore 10.30 celebrazione per i dipendenti dell’Italeaf di Nera Montoro alla presenza dei lavoratori e dirigenza dell’azienda.

Il vescovo incontrerà alle ore 9 gli studenti dell’istituto Omnicomprensivo di Narni e Amelia, sede di Narni, che hanno contributo al pranzo di Natale con gli addobbi e l’allestimento dei tavoli.

Martedì 22 dicembre alle ore 9.15 ci sarà la messa del Vescovo nella chiesa di Sant’Antonio per gli studenti, insegnanti e operatori dell’Istituto Leonino e i loro familiari. Alle ore 11 la celebrazione prenatalizia per i dipendenti dell’Asm, Azienda Servizi Municipalizzati, nella sede dell’azienda a Maratta Bassa.

Mercoledì 23 dicembre alle ore 17 il vescovo farà visita alla mensa San Valentino della Caritas diocesana per uno scambio augurale e l’apertura anche in quel luogo dell’anno giubilare.

Le festività natalizie in diocesi saranno scandite da vari momenti liturgici presieduti dal vescovo Giuseppe Piemontese a cominciare da giovedì 24 dicembre alle ore 23.30 nella Cattedrale di Terni con la celebrazione della veglia di Natale, mentre venerdì 25 dicembre alle ore 11 presiederà la celebrazione della solennità del Natale nella Concattedrale di Narni e alle ore 18 la celebrazione della solennità del Natale nella Concattedrale di Amelia.

Inoltre, nel salone della Curia vescovile, il 25 dicembre alle ore 13 si terrà il pranzo di Natale con il vescovo Giuseppe Piemontese e 150 invitati, assistiti dalle associazioni caritative della diocesi, in gran parte coloro che frequentano ogni giorno la mensa diocesana “San Valentino”, ma anche intere famiglie che hanno deciso di trascorre la festa non a casa propria ma insieme ai più bisognosi della città.